comunicato stampa

Euro o Sovranità Monetaria, secondo incontro giorno 01 Marzo.

Il MoVimento 5 Stelle Messina ed il gruppo EEV (Economia Etica e Valore) di Cambiamo Messina dal Basso organizzano il 2° Convegno “Euro o Sovranità Monetaria”, che si terrà Sabato 01 Marzo alle ore 10.00, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca.

In vista delle elezioni europee, che inevitabilmente accenderanno i riflettori su questi argomenti, durante la conferenza saranno approfonditi vari aspetti legati a tematiche economiche e monetarie. Si analizzerà l’attuale situazione e le implicazioni che questi argomenti, apparentemente così distanti dal nostro quotidiano, hanno invece avuto sulla crisi e sulla vita lavorativa di tutti noi.

I relatori che interverranno al convegno saranno:
– Prof. Nino Galloni – economista, docente universitario e scrittore italiano, interverr√† con il tema “Unione politica, monetaria, bancaria: quale Europa?”;
– Avv. Elia Menta – studioso dei sistemi di dominazione, blogger di “Perchiunquehacompreso”, interverr√† con il tema “Rivoluzione copernicana in Economia, il pensiero di Nando Ioppolo”;
РAlessio Villarosa Рdeputato PortaVoce al Parlamento e componente Commissione Finanze, interverrà con il tema “Storia della Banca d’Italia e prospettive dopo il Decreto IMU-Banca d’Italia”.

L’evento è organizzato in collaborazione con RESET!, la Biblioteca Fiori Gialli e GAS-“Naturaleggiando”.

facebooktwitter
comunicato stampa

Concetti fondamentale del Meetup “I Grilli dello Stretto”

In seguito alle vicende avvenute negli ultimi mesi il Meetup di Messina ci tiene a ribadire alcuni concetti fondamentali a tutela del futuro che vogliamo costruire insieme. Il Meetup non è una sede di partito, è un contenitore di idee, uno strumento di lavoro per confrontarsi e decidere insieme quali progetti portare avanti per il bene della collettività e lo strumento informatico omonimo serve solamente ad abbattere le distanze e le barriere architettoniche.

Il Meetup di Messina “I grilli dello Stretto” non ha regolamenti interni o strutture piramidali verticistiche, che portano poteri decisionali nelle mani di singole persone o gruppi ristretti, soltanto il buonsenso e la moderazione per la buona riuscita delle riunioni, si rif√† solamente al Non Statuto e alla Carta di Firenze. Pur rispettando il dialogo ed ogni individuo come persona, non accettiamo la presa in giro di dover sedersi ad un tavolo, nella formazione di un governo nazionale, a dialogare con persone non elette e per lo pi√π pregiudicate, con l’esperienza pluriennale che siffatte contrattazioni non corrispondono a Nulla.

Siamo totalmente disponibili a collaborare con qualsiasi amministrazione in virt√π della bont√† delle proposte e non del colore politico, siamo protesi verso l’elaborazione di progetti utili alla comunit√† e mal sopportiamo la continua polemica o il cosiddetto “fuoco amico” sul modo in cui si debbano esporre i concetti, quando non si dedica un briciolo di attenzione al loro contenuto.

Siamo altres√¨ convinti che codeste sterili polemiche servano quasi esclusivamente ad attirare l’attenzione su di s√® fomentando il proprio egocentrismo, siano strumentali all’obiettivo personale di accaparrare consenso per approdare forse in diversi, e certamente pi√π “ricchi”, lidi. Tutto ci√≤ distoglie l’attenzione dal primario obiettivo che ci siamo proposti: migliorare le condizioni di vita dei cittadini.

facebooktwitter
comunicato stampa

Migranti: risposta del ministero all’interrogozione del deputato Francesco D’Uva

È arrivata in questi giorni la risposta all’interrogazione rivolta dal deputato messinese del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva al Ministro dell’Interno Angelino Alfano.
Veniva chiesto se il Ministro ritenesse rispettati gli obblighi derivanti dalle attuali normative in tema di immigrazione e di tutela dei fondamentali diritti umani, se la citt√† di Messina fosse mai stata individuata come centro di smistamento per i richiedenti asilo politico e, infine, quali iniziative il Ministro intendesse assumere per fornire un’adeguata ospitalit√† ai migranti, anche nel rispetto del regolamento (UE) n. 604/2013, cosiddetto ¬´Dublino III¬ª, con particolare riferimento alla tipologia di strutture adibite per l’accoglienza di queste persone e rispettivi finanziamenti.

(altro…)

facebooktwitter
comunicato stampa

Raccolta solidale di libri per i detenuti del carcere di Gazzi

Oggi, a conclusione della raccolta solidale di libri per i detenuti del carcere di Gazzi,  sono stati consegnati i libri raccolti durante gli eventi organizzati dai meetup Movimento Cinque Stelle di Messina, Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo in favore della Biblioteca ad uso dei detenuti.

Il cosiddetto “book-crossing” solidale ha avuto una buona partecipazione di pubblico e la quantità di testi raccolti sfiora quota 500. Ci auguriamo che a questa possano seguire altre iniziative volte a migliorare la qualità di vita dei detenuti attraverso strumenti concreti di riabilitazione. Anche in quest’ambito ci sembra fondamentale provare a ragionare non in termini di contenimento dell’emergenza, quanto piuttosto nell’ottica di una progettualità che veda il coordinamento fra associazionismo e rappresentanza politica allo scopo di assicurare ai detenuti il godimento dei diritti civili e la possibilità di “ricostruirsi” in termini di personalità e competenze.

Il Movimento, cos√¨ come ribadito in questi giorni “ama e difende la cultura dell’informazione” e ripudia qualsiasi atto di fanatismo ideologico o anche solo d’indifferenza culturale che abbia come oggetto libri o altri strumenti di libera manifestazione del pensiero. Il libro √® un veicolo “sacro” di trasmissione del sapere che va valorizzato attraverso il ri-uso e la ri-lettura. Riteniamo, pertanto, che tutti i cittadini, senza distinzione, debbano farsi fautori di questo progetto di civilt√†, in ragione delle proprie possibilit√† ed attitudini ed il ‚Äúbook-crossing‚Äù solidale √® solo il primo passo verso quello che dovrebbe essere una ‚Äúpresa in carico‚Äù collettiva di questo processo di ricostruzione che passa attraverso l‚Äôesperienza dura ed allo stesso tempo ‚Äúformativa‚Äùdella detenzione ed il supporto fondamentale dei libro.

facebooktwitter
CS-DUva

Francesco D’Uva: Plauso all’Iniziativa della Prefettura

Messina, 29 gen – “Apprendo dagli organi di stampa locali che la Prefettura di Messina ha finalmente deciso di avviare un‚Äôindagine conoscitiva al fine di individuare strutture idonee ad accogliere i cittadini stranieri che facciano richiesta di protezione internazionale. Voglio congratularmi con tutti gli organi che hanno deciso di assumere questo provvedimento e, allo stesso tempo, mi auguro che queste strutture vengano al pi√π presto individuate mettendo cos√¨, una volta per tutte, la parola ‚Äúfine‚Äù alla questione tendopoli.”

Lo dichiara il Deputato messinese del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva.

“Le ispezioni che abbiamo effettuato io e la Deputata regionale del MoVimento 5 Stelle Valentina Zafarana, alla presenza di alcuni enti di tutela dei diritti dello straniero tra cui il circolo Arci Thomas Sankara e la Rete Antirazzista di Messina, sono risultate senz‚Äôaltro determinanti. A questi sopralluoghi, infatti, hanno fatto seguito la formale richiesta di accesso agli atti depositata presso la Prefettura di Messina e un‚Äôinterrogazione parlamentare presentata al Ministro dell‚ÄôInterno. Attraverso tali iniziative il MoVimento 5 Stelle di Messina ha contribuito in maniera determinante affinch√© non si spegnessero i riflettori sulla difficile situazione che i migranti presenti all‚Äôinterno della tendopoli stanno tutt‚Äôora vivendo. Come ho pi√π volte avuto modo di dichiarare in precedenza, quella del pala Nebiolo non pu√≤ in alcun modo considerarsi una struttura idonea ad accogliere cittadini stranieri che richiedono la tutela dei loro diritti di rifugiati e sono felice che anche la Prefettura di Messina intenda adoperarsi in tal senso.”

facebooktwitter